Il presente lavoro riporta i risultati ottenuti attraverso la valorizzazione di sedimenti dragati da piccoli porti. Il recupero di tali sedimenti, e in particolare della frazione sabbiosa in essi contenuta, rappresenta un’importante risorsa nelle attività di ripascimento delle aree marino-costiere soggette ad erosione. Le attività sperimentali, volte a verificare il potenziale recupero della frazione sabbiosa nei sedimenti dragati all’interno di piccoli porti della Regione Emilia-Romagna, sono state condotte nell’ambito del progetto Coast-Best “Approccio coordinato per il trattamento e il riutilizzo di sedimenti di dragaggio in una rete di piccoli porti” sovvenzionato dallo strumento finanziario europeo Life+. Obiettivo principale del progetto è stato quello di sviluppare una gestione integrata dei sedimenti derivanti dal dragaggio di piccoli porti, prevedendo un loro recupero e riutilizzo e rendendo così tale attività sostenibile dal punto di vista ambientale, tecnico ed economico. In particolare, vengono riportati nel presente articolo i risultati analitici di alcune prove di separazione fisica per il recupero delle frazioni grossolane dei sedimenti dragati nelle diverse aree di studio, svolte a scala pilota che hanno evidenziato, dopo la corretta regolazione delle condizioni operative del processo, l’ottenimento di una frazione di sabbia con caratteristiche idonee al successivo riutilizzo e, in alcuni casi, la separazione di frazioni fini ad alta qualità.

Trattamento e gestione di sedimenti dragati da piccoli porti: l’esperienza COAST-BEST

MUNTONI, ALDO;
2016

Abstract

Il presente lavoro riporta i risultati ottenuti attraverso la valorizzazione di sedimenti dragati da piccoli porti. Il recupero di tali sedimenti, e in particolare della frazione sabbiosa in essi contenuta, rappresenta un’importante risorsa nelle attività di ripascimento delle aree marino-costiere soggette ad erosione. Le attività sperimentali, volte a verificare il potenziale recupero della frazione sabbiosa nei sedimenti dragati all’interno di piccoli porti della Regione Emilia-Romagna, sono state condotte nell’ambito del progetto Coast-Best “Approccio coordinato per il trattamento e il riutilizzo di sedimenti di dragaggio in una rete di piccoli porti” sovvenzionato dallo strumento finanziario europeo Life+. Obiettivo principale del progetto è stato quello di sviluppare una gestione integrata dei sedimenti derivanti dal dragaggio di piccoli porti, prevedendo un loro recupero e riutilizzo e rendendo così tale attività sostenibile dal punto di vista ambientale, tecnico ed economico. In particolare, vengono riportati nel presente articolo i risultati analitici di alcune prove di separazione fisica per il recupero delle frazioni grossolane dei sedimenti dragati nelle diverse aree di studio, svolte a scala pilota che hanno evidenziato, dopo la corretta regolazione delle condizioni operative del processo, l’ottenimento di una frazione di sabbia con caratteristiche idonee al successivo riutilizzo e, in alcuni casi, la separazione di frazioni fini ad alta qualità.
sedimenti dragati; trattamento sedimenti; gestione sedimenti; piccoli porti
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
461-1731-1-PB.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 718.2 kB
Formato Adobe PDF
718.2 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/172243
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact