Nella Sardegna dell'età giolittiana, in un momento particolarmente significativo per l'avvento dei processi di modernizzazione, la crescita dell'industria del formaggio, corona dal successo del pecorino romano, rappresenta uno snodo essenziale. L'analisi dei documenti che attestano tale peculiare storia, illustra le modalità dell'avvento dell'industrializzazione, in un'isola ancora poco segnata dalla crescita del settore industriale, e fa luce sul dramma sociale e antropologico che tale processo determinò ai danni di un'economia agro-pastorale radicata da tempo immemore nella regione.

Il comparto lattiero-caseario sardo tra Ottocento e primo Novecento. L’impatto della modernizzazione, i riflessi sociali e antropologici

DI FELICE, MARIA LUISA
2015

Abstract

Nella Sardegna dell'età giolittiana, in un momento particolarmente significativo per l'avvento dei processi di modernizzazione, la crescita dell'industria del formaggio, corona dal successo del pecorino romano, rappresenta uno snodo essenziale. L'analisi dei documenti che attestano tale peculiare storia, illustra le modalità dell'avvento dell'industrializzazione, in un'isola ancora poco segnata dalla crescita del settore industriale, e fa luce sul dramma sociale e antropologico che tale processo determinò ai danni di un'economia agro-pastorale radicata da tempo immemore nella regione.
industria casearia; pastorizia; pastoralismo; Sardegna
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
difelicegeorgofili.pdf

non disponibili

Descrizione: articolo principale
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 252.09 kB
Formato Adobe PDF
252.09 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/200932
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact