Ciò che in altra sede abbiamo chiamato la "normalità" della costruzione in terra nell'ambito regionale della Sardegna, ormai, può essere indagato non solo come materiale dell'identità e della memoria ma come problema progettuale dell'attualità. In questo senso, si possono già oggi fare primi bilanci almeno su due filoni di intervento distinti ma convergenti: • quello del recupero - restauro del patrimonio storico tradizionale; • quello della nuova costruzione, con il suo più frequente corollario di riferimento, la tematica della sostenibilità. Il tema del patrimonio, pur con problematiche culturali e tecnologiche non irrilevanti, si muove sul terreno noto delle procedure di conservazione, rispetto alle quali se mai introduce in modo più esplicito le tematiche della reintegrazione con componenti e tecniche "in continuità" con la tradizione costruttiva locale; la nuova costruzione comincia appena ora ad esplorare i territori di confine tra la tradizione e l'innovazione, con esempi che rappresentano un significativo contributo alla ridefinizione dell'abitare in ambito mediterraneo. La "cultura del muro" in terra cruda, specie nella accezione del "solare passivo", costituisce il principale riferimento di questa ricerca progettuale, che associa al mattone crudo non solo altre tecniche della costruzione in terra, ma la valorizzazione dei materiali "leggeri" (legno, metallo, vetro) in associazione con il peso della costruzione muraria.

Architettura in terra. Tradizione e innovazione nei contesti europei e mediterranei

SANNA, ANTONELLO
2005

Abstract

Ciò che in altra sede abbiamo chiamato la "normalità" della costruzione in terra nell'ambito regionale della Sardegna, ormai, può essere indagato non solo come materiale dell'identità e della memoria ma come problema progettuale dell'attualità. In questo senso, si possono già oggi fare primi bilanci almeno su due filoni di intervento distinti ma convergenti: • quello del recupero - restauro del patrimonio storico tradizionale; • quello della nuova costruzione, con il suo più frequente corollario di riferimento, la tematica della sostenibilità. Il tema del patrimonio, pur con problematiche culturali e tecnologiche non irrilevanti, si muove sul terreno noto delle procedure di conservazione, rispetto alle quali se mai introduce in modo più esplicito le tematiche della reintegrazione con componenti e tecniche "in continuità" con la tradizione costruttiva locale; la nuova costruzione comincia appena ora ad esplorare i territori di confine tra la tradizione e l'innovazione, con esempi che rappresentano un significativo contributo alla ridefinizione dell'abitare in ambito mediterraneo. La "cultura del muro" in terra cruda, specie nella accezione del "solare passivo", costituisce il principale riferimento di questa ricerca progettuale, che associa al mattone crudo non solo altre tecniche della costruzione in terra, ma la valorizzazione dei materiali "leggeri" (legno, metallo, vetro) in associazione con il peso della costruzione muraria.
Earth building; Heritage
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/21561
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact