Il lavoro riferisce sull'esigenza di una giurisprudenza che,in considerazione dei contenuti dell'art. 21 octies della legge n. 241/1990, si riappropri del suo ruolo propulsivo. Il giudice, in modo conforme al dettato costituzionale, dovrebbe sindacare atti già formati e scongiurare che l'aula di giustizia sia la sede di perfezionamento o di riparazione degli atti impugnati.

IL GIUDIZIO: " OFFICINA PER LA RIPARAZIONE" DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI? NOTE SULL'ART. 21 OCTIES COMMA 2 LEGGE N. 241 DEL 1990

PUBUSA, ANDREA
2005

Abstract

Il lavoro riferisce sull'esigenza di una giurisprudenza che,in considerazione dei contenuti dell'art. 21 octies della legge n. 241/1990, si riappropri del suo ruolo propulsivo. Il giudice, in modo conforme al dettato costituzionale, dovrebbe sindacare atti già formati e scongiurare che l'aula di giustizia sia la sede di perfezionamento o di riparazione degli atti impugnati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/23062
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact