The unceasing definition of the idea of inclusion makes meaningful the need of a dialog between Special Pedagogy and others medical sciences. The Special Pedagogy’s thought about disability and identity processes refers to a clarification of the health themes and the concrete conditions in which individuals accomplish their own experience. By “re-reading” the ICF and focusing the attention on the role of personal factors, both the risks of reification can be avoided, and an authentic expression of the existential dimension can be attributed. Although arduous to index, as the background of individual life, personal factors represent a scientific field in which to establish the dialog. The distance between epistemic perspectives does not arrest research in order to outline forms and elements of a dialog, able to recognize and to enhance both subjectivity and factors that concur to developing the disabled person’s identity.

La continua definizione dell’idea di inclusione rende pregnante l’esigenza di dialo-go tra la Pedagogia Speciale e le discipline mediche. La riflessione pedagogico-speciale sulla disabilità e sui processi identitari rinvia a un chiarimento sui temi della salute e delle condizioni concrete nelle quali si realizza l’esperienza individuale. Per superare i rischi di reificazione, restituendo un’autentica espressione della di-mensione esistenziale, è utile rileggere lo strumento dell’ICF, focalizzando l’attenzione sul ruolo dei fattori personali. Nonostante siano difficilmente indicizzabili, tali fattori costituiscono il background dell’esistenza individuale, rappresentando uno spazio scientifico entro il quale innestare il dialogo. La distanza tra le prospettive epistemiche non esclude la ricerca per l’individuazione di forme ed elementi di un confronto, orientato al riconoscimento e alla valorizzazione della soggettività e dei fattori che concorrono allo sviluppo identitario della persona disabile.

Dialogo tra Pedagogia Speciale e scienze mediche: forme ed elementi

Antonello Mura
;
Antioco Luigi Zurru
2018-01-01

Abstract

The unceasing definition of the idea of inclusion makes meaningful the need of a dialog between Special Pedagogy and others medical sciences. The Special Pedagogy’s thought about disability and identity processes refers to a clarification of the health themes and the concrete conditions in which individuals accomplish their own experience. By “re-reading” the ICF and focusing the attention on the role of personal factors, both the risks of reification can be avoided, and an authentic expression of the existential dimension can be attributed. Although arduous to index, as the background of individual life, personal factors represent a scientific field in which to establish the dialog. The distance between epistemic perspectives does not arrest research in order to outline forms and elements of a dialog, able to recognize and to enhance both subjectivity and factors that concur to developing the disabled person’s identity.
2018
La continua definizione dell’idea di inclusione rende pregnante l’esigenza di dialo-go tra la Pedagogia Speciale e le discipline mediche. La riflessione pedagogico-speciale sulla disabilità e sui processi identitari rinvia a un chiarimento sui temi della salute e delle condizioni concrete nelle quali si realizza l’esperienza individuale. Per superare i rischi di reificazione, restituendo un’autentica espressione della di-mensione esistenziale, è utile rileggere lo strumento dell’ICF, focalizzando l’attenzione sul ruolo dei fattori personali. Nonostante siano difficilmente indicizzabili, tali fattori costituiscono il background dell’esistenza individuale, rappresentando uno spazio scientifico entro il quale innestare il dialogo. La distanza tra le prospettive epistemiche non esclude la ricerca per l’individuazione di forme ed elementi di un confronto, orientato al riconoscimento e alla valorizzazione della soggettività e dei fattori che concorrono allo sviluppo identitario della persona disabile.
Special Pedagogy; Medicine; care; disability; interdisciplinary dialogue
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Mura-Zurru.pdf

Open Access dal 16/01/2022

Descrizione: articolo
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 1.36 MB
Formato Adobe PDF
1.36 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/258534
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact