Lo studio intende porre in discussione l'idea della dottrina dominante per cui l'accusa iure viri et patris e il ius occidendi erano possibili solo in caso di matrimonium iustum. Non è, infatti, sicuro, sulla base dell'esame di D. 48.5.14.1-2 e D. 48.5.25.3, che l'accusatio iure viri et patris e il ius occidendi non potessero essere esercitati anche nei confronti dell'uxor iniusta, dell'uxor quae volgaris fuerit, della filia ignominiosa e dell'uxor contra leges nupta.

Matrimonium iniustum, accusatio iure viri et patris e ius occidendi

SANNA, MARIA VIRGINIA
2011

Abstract

Lo studio intende porre in discussione l'idea della dottrina dominante per cui l'accusa iure viri et patris e il ius occidendi erano possibili solo in caso di matrimonium iustum. Non è, infatti, sicuro, sulla base dell'esame di D. 48.5.14.1-2 e D. 48.5.25.3, che l'accusatio iure viri et patris e il ius occidendi non potessero essere esercitati anche nei confronti dell'uxor iniusta, dell'uxor quae volgaris fuerit, della filia ignominiosa e dell'uxor contra leges nupta.
uxor iusta; uxor iniusta; ius occidendi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/30236
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact