The present paper addresses the issue of transdisciplinarity in specialist training, with par- ticular attention to the field of Health Psychology. Starting from the bio-psycho-social model, strongly oriented towards the integration of the various disciplines, critical issues and possi- bilities related to the applicability of the transdisciplinary orientation in training are devel- oped. Although the Reorganization of the Didactic Regulations of the SSUAP of the 2019 sug- gests that psychological training activities should be supported by those relating to other dis- ciplines, the proposal seems to be characterized by a multidisciplinary perspective, far from a complex, non-hierarchical, heterogeneous, inclusive and open to unpredictable developments such as the transdisciplinary one. Teaching methodologies could constitute the field for the development of a transdisciplinary approach, representing an evolutionary opportunity from a professional point of view. The systemic, co-constructive and developmental models are the background to this training and transformation process, while laboratories and supervised pro- fessional practice could represent elective places where students can experience the transdis- ciplinary approach, maintaining spaces for reflection and tutoring. Furthermore, the realization of events (i.e. workshops) and the development of training and research-action projects, shared between the post-graduate Health Psychology Schools promoted by Universities, can represent moments of intersection in the constitution of a train- ing network based on transdisciplinarity.

Il presente lavoro affronta il tema della transdisciplinarità nella formazione specialistica, con particolare attenzione all’ambito della Psicologia della Salute. A partire da alcune pre- messe legate all’approccio biopsicosociale, fortemente orientato all’integrazione delle diverse discipline, vengono sviluppate criticità e possibilità legate all’applicabilità dell’orientamento transdisciplinare nella formazione. Nonostante il Riordino degli Ordinamenti Didattici delle SSUAP del 2019 sostenga l’af- fiancamento alle attività formative psicologiche di quelle relative ad altri ambiti della forma- zione, la proposta sembra essere connotata da una prospettiva multidisciplinare, lontana da un approccio complesso, non gerarchico, eterogeneo, inclusivo ed aperto a sviluppi imprevedibili come quello transdisciplinare. È sul piano della metodologia didattica che la partita relativa all’approccio transdisciplinare sembra poter trovare un terreno favorevole di sviluppo e rap- presentare un’opportunità evolutiva dal punto di vista professionale. L’orientamento siste- mico, co-costruttivo ed evolutivo fanno da sfondo a tale percorso di formazione e trasformazione, mentre i tirocini e i laboratori professionalizzanti si connotano come luoghi elettivi in cui gli allievi possono sperimentare l’approccio transdisciplinare, mantenendo spazi di riflessione e tutoraggio. Inoltre, la realizzazione di eventi (i.e. seminari) e lo sviluppo di progetti di formazione e ricerca-azione condivisi tra le Scuole di Specializzazione Universitarie in Psicologia della Sa- lute possono rappresentare ulteriori momenti di snodo nella costituzione di una rete formativa basata sulla transdisciplinarità.

Transdisciplinarity and training: an opportunity of development for the psychological profession, including the health field

Guicciardi, Marco
Ultimo
2022

Abstract

Il presente lavoro affronta il tema della transdisciplinarità nella formazione specialistica, con particolare attenzione all’ambito della Psicologia della Salute. A partire da alcune pre- messe legate all’approccio biopsicosociale, fortemente orientato all’integrazione delle diverse discipline, vengono sviluppate criticità e possibilità legate all’applicabilità dell’orientamento transdisciplinare nella formazione. Nonostante il Riordino degli Ordinamenti Didattici delle SSUAP del 2019 sostenga l’af- fiancamento alle attività formative psicologiche di quelle relative ad altri ambiti della forma- zione, la proposta sembra essere connotata da una prospettiva multidisciplinare, lontana da un approccio complesso, non gerarchico, eterogeneo, inclusivo ed aperto a sviluppi imprevedibili come quello transdisciplinare. È sul piano della metodologia didattica che la partita relativa all’approccio transdisciplinare sembra poter trovare un terreno favorevole di sviluppo e rap- presentare un’opportunità evolutiva dal punto di vista professionale. L’orientamento siste- mico, co-costruttivo ed evolutivo fanno da sfondo a tale percorso di formazione e trasformazione, mentre i tirocini e i laboratori professionalizzanti si connotano come luoghi elettivi in cui gli allievi possono sperimentare l’approccio transdisciplinare, mantenendo spazi di riflessione e tutoraggio. Inoltre, la realizzazione di eventi (i.e. seminari) e lo sviluppo di progetti di formazione e ricerca-azione condivisi tra le Scuole di Specializzazione Universitarie in Psicologia della Sa- lute possono rappresentare ulteriori momenti di snodo nella costituzione di una rete formativa basata sulla transdisciplinarità.
The present paper addresses the issue of transdisciplinarity in specialist training, with par- ticular attention to the field of Health Psychology. Starting from the bio-psycho-social model, strongly oriented towards the integration of the various disciplines, critical issues and possi- bilities related to the applicability of the transdisciplinary orientation in training are devel- oped. Although the Reorganization of the Didactic Regulations of the SSUAP of the 2019 sug- gests that psychological training activities should be supported by those relating to other dis- ciplines, the proposal seems to be characterized by a multidisciplinary perspective, far from a complex, non-hierarchical, heterogeneous, inclusive and open to unpredictable developments such as the transdisciplinary one. Teaching methodologies could constitute the field for the development of a transdisciplinary approach, representing an evolutionary opportunity from a professional point of view. The systemic, co-constructive and developmental models are the background to this training and transformation process, while laboratories and supervised pro- fessional practice could represent elective places where students can experience the transdis- ciplinary approach, maintaining spaces for reflection and tutoring. Furthermore, the realization of events (i.e. workshops) and the development of training and research-action projects, shared between the post-graduate Health Psychology Schools promoted by Universities, can represent moments of intersection in the constitution of a train- ing network based on transdisciplinarity.
transdisciplinarity, training: health psychology
transdisciplinarità, formazione, Psicologia della Salute
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/331195
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact