I portatori della parola: la funzione dei morti nella riflessione metanarrativa di Gianna Manzini