Renzo Laconi (1916-67), one among the leaders of the Italian Communist Party (Pci) and the main protagonists of the birth of the Italian Republic, was Member of the Constituent Assembly and Member of Parliament for four legislatures. Since a young age, and especially when he entered politics, he oversaw the preservation of his papers, subdivided into folders, files and the valuable series of "Notebooks". Today these pages constitute a stimulating field of research on the work of an intellectual who, destined to become a leading actor in the implementation of the Constitution and the rebirth of Sardinia, united his passion for historical research with the study of the Sardinian matter. In order to analyse Laconi's politics and his idea of intellectual group on the basis of Gramsci's lesson, this essay examines the pages of the "Notebooks" devoted to Carbonia between 1948 and 1953, when he opposed to the mining crisis a strong popular mobilization, aiming to protect the existence of a social reality resolutely characterized in terms of identity.

Renzo Laconi (1916-67), dirigente del PCI tra i protagonisti della rinascita dell’Italia repubblicana, fu costituente e deputato per quattro legislature. Sin da giovane, ma soprattutto quando la politica connotò la sua esistenza, egli curò la conservazione delle proprie carte, dando via, accanto a faldoni e fascicoli, alla preziosa serie dei Quaderni. Oggi le loro pagine costituiscono uno stimolante campo d’indagine sul lavoro di un intellettuale che, deciso a farsi protagonista politico, all’impegno per l’attuazione della Costituzione e per la rinascita della Sardegna, affiancò la passione per la ricerca storica e lo studio della questione sarda. In funzione di un’analisi tesa a illuminare il “fare politica” di Laconi e la sua idea di intellettuale organico di gramsciana memoria, nel saggio si esaminano le pagine dei Quaderni dedicate alla Carbonia degli anni 1948-53, quando alla crisi delle miniere si oppose una forte mobilitazione popolare volta a tutelare l’esistenza di una realtà sociale risolutamente connotata sul piano identitario.

Fare politica: Renzo Laconi, i minatori e la lezione di Gramsci

DI FELICE, MARIA LUISA
2015

Abstract

Renzo Laconi (1916-67), dirigente del PCI tra i protagonisti della rinascita dell’Italia repubblicana, fu costituente e deputato per quattro legislature. Sin da giovane, ma soprattutto quando la politica connotò la sua esistenza, egli curò la conservazione delle proprie carte, dando via, accanto a faldoni e fascicoli, alla preziosa serie dei Quaderni. Oggi le loro pagine costituiscono uno stimolante campo d’indagine sul lavoro di un intellettuale che, deciso a farsi protagonista politico, all’impegno per l’attuazione della Costituzione e per la rinascita della Sardegna, affiancò la passione per la ricerca storica e lo studio della questione sarda. In funzione di un’analisi tesa a illuminare il “fare politica” di Laconi e la sua idea di intellettuale organico di gramsciana memoria, nel saggio si esaminano le pagine dei Quaderni dedicate alla Carbonia degli anni 1948-53, quando alla crisi delle miniere si oppose una forte mobilitazione popolare volta a tutelare l’esistenza di una realtà sociale risolutamente connotata sul piano identitario.
Renzo Laconi (1916-67), one among the leaders of the Italian Communist Party (Pci) and the main protagonists of the birth of the Italian Republic, was Member of the Constituent Assembly and Member of Parliament for four legislatures. Since a young age, and especially when he entered politics, he oversaw the preservation of his papers, subdivided into folders, files and the valuable series of "Notebooks". Today these pages constitute a stimulating field of research on the work of an intellectual who, destined to become a leading actor in the implementation of the Constitution and the rebirth of Sardinia, united his passion for historical research with the study of the Sardinian matter. In order to analyse Laconi's politics and his idea of intellectual group on the basis of Gramsci's lesson, this essay examines the pages of the "Notebooks" devoted to Carbonia between 1948 and 1953, when he opposed to the mining crisis a strong popular mobilization, aiming to protect the existence of a social reality resolutely characterized in terms of identity.
Renzo Laconi; Antonio Gramsci; Intellectual Group; Politics and History; Carbonia
Renzo Laconi; Antonio Gramsci; Intellettuale organico; Politica e storia; Carbonia
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FarepoliticaRenzoLaconii minatorielalezionediGramsci-2.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: articolo principale
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 1.06 MB
Formato Adobe PDF
1.06 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/61273
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact