L’Orlando Furioso, bestseller del secolo XVI, ebbe un’immediata fortuna figurativa. L’obiettivo di questo lavoro è cercare di chiarire quale sia stato il contributo apportato al successo editoriale del poema sia dalla prima edizione illustrata, uscita dai torchi di Nicolò Zoppino nel 1530, sia dalle successive ‘di lusso’, edite a Venezia da Giolito de’ Ferrari (1542) e Vincenzo Valgrisi (1566). Si mettono a confronto, dunque, il ciclo figurativo zoppiniano con quello dell’edizione Valgrisi, ritenuto un vero e proprio capolavoro del Manierismo internazionale.

Letteratura e immagini: le prime illustrazioni del Furioso

ATZENI, GIORGIA
2012

Abstract

L’Orlando Furioso, bestseller del secolo XVI, ebbe un’immediata fortuna figurativa. L’obiettivo di questo lavoro è cercare di chiarire quale sia stato il contributo apportato al successo editoriale del poema sia dalla prima edizione illustrata, uscita dai torchi di Nicolò Zoppino nel 1530, sia dalle successive ‘di lusso’, edite a Venezia da Giolito de’ Ferrari (1542) e Vincenzo Valgrisi (1566). Si mettono a confronto, dunque, il ciclo figurativo zoppiniano con quello dell’edizione Valgrisi, ritenuto un vero e proprio capolavoro del Manierismo internazionale.
Orlando Furioso; Incisioni; Cinquecento
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/62271
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact