Sulla possibilità di utilizzare le acque artificiali nella fase iniziale di invaso