Il saggio affronta il tema delle trasformazioni dello Stato e della società italiana dalla “grande guerra” al “biennio rosso” e i processi di involuzione dello Stato e del ceto politico liberale che, tramontata l’età giolittiana, apriranno la strada all’avvento al potere del fascismo. Esamina anche criticamente il concetto di “guerra civile” proposto da Fabio Fabbri.

Guerra civile o controrivoluzione preventiva? Riflessioni sul “biennio rosso” e sull’avvento al potere del fascismo

NATOLI, CLAUDIO
2012

Abstract

Il saggio affronta il tema delle trasformazioni dello Stato e della società italiana dalla “grande guerra” al “biennio rosso” e i processi di involuzione dello Stato e del ceto politico liberale che, tramontata l’età giolittiana, apriranno la strada all’avvento al potere del fascismo. Esamina anche criticamente il concetto di “guerra civile” proposto da Fabio Fabbri.
Italia, Biennio rosso, Avvento fascismo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Studfi storici 1 2012 Natoli.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: versione editoriale
Dimensione 225.67 kB
Formato Adobe PDF
225.67 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/37899
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact